Corso Istruttore di Vigilanza – Agente di PL

Il corso resta attivo per 365 giorni dalla data di attivazione. Scaduto tale termine si disattiva automaticamente. Se desideri rinnovare hai diritto alla tariffa “ex allievo”.

Il corso comprende le seguenti materie:

  • Introduzione e fonti del Diritto amministrativo
  • Situazioni giuridiche, diritti soggettivi, interessi legittimi
  • I soggetti: lo Stato
  • I soggetti: agenzie, aziende autonome, autorità indipendenti
  • I soggetti: l'organizzazione periferica dello Stato
  • I soggetti: gli enti pubblici e gli enti pubblici economici
  • I soggetti: gli enti pubblici territoriali
  • Proc-Am Il procedimento amministrativo (L. 241/1990) - prima parte
  • Proc-Am Il procedimento amministrativo - seconda parte
  • Proc-Am Le misure di semplificazione - prima parte
  • Proc-Am Le misure di semplificazione - seconda parte
  • Proc-Am Il provvedimento amministrativo e le diverse tipologie di provvedimento
  • Proc-Am La patologia degli atti amministrativi e i rimedi esperibili
  • Proc-Am Accesso ai documenti amministrativi (L. 241/1990)
  • Attività amministrativa, atti e provvedimenti amministrativi 1
  • Attività amministrativa, atti e provvedimenti amministrativi 2
  • La patologia dell'atto giuridico - 1
  • La patologia dell'atto giuridico - 2
  • I beni pubblici
  • Governo del territorio - 1
  • Governo del territorio - 2
  • La giustizia amministrativa e il nuovo processo amministrativo - 1
  • La giustizia amministrativa e il nuovo processo amministrativo - 2
  • Documentazione Amministrativa, DPR 445/2000 - lezione 1
  • Documentazione Amministrativa, DPR 445/2000 - lezione 2
  • Documentazione Amministrativa, DPR 445/2000 - lezione 3
  • TUPI Testo unico Pubblico impiego - Definizioni e fonti
  • TUPI D.lgs. 165/2001 Legislazione del lavoro nelle PP.AA.
  • TUPI Diritti del dipendente pubblico
  • TUPI Doveri del dipendente pubblico - DPR 62/2013 (Codice di comportamento dei dipendenti pubblici)
  • TUPI Violazioni al codice di comportamento
  • TUPI La responsabilità del dipendente pubblico
  • TUPI Anticorruzione e Pubblico Impiego
  • TUPI Conflitto di interessi
  • TUPI Pantouflage e Whistleblowing
  • TUPI Accesso al Pubblico Impiego
  • TUPI Rapporto di lavoro
  • TUPI Flessibilità nel Pubblico Impiego
  • TUPI Dirigenza pubblica - parte prima
  • TUPI Dirigenza pubblica - parte seconda
  • TUPI Performance
  • TUPI Contrattazione Collettiva
  • TUPI Contrattazione collettiva integrativa - CCI
  • CAD - Inquadramento normativo
  • CAD - Principi generali, Funzioni e responsabilità della PA, Cittadinanza digitale
  • CAD - Documento informatico e firme elettroniche
  • CAD - PEC (Posta Elettronica Certificata), Identità digitali, istanze e servizi on-line
  • ANTC Anticorruzione-Ambito soggettivo di applicazione legge 190-2012
  • ANTC Anticorruzione - Ambito oggettivo di applicazione della legge 190-2012
  • ANTC Anticorruzione-Piano Nazionale Anticorruzione e Piani Triennali prevenzione della corruzione e per la trasparenza
  • ANTC Anticorruzione- Il PIAO
  • ANTC Anticorruzione-Il responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza (RPCT)
  • ANTC Anticorruzione-Misure di prevenzione della corruzione
  • ANTC Anticorruzione - Il whistleblowing
  • ANTC Trasparenza - Ambito soggettivo
  • ANTC Trasparenza - Ambito oggettivo di applicazione della normativa
  • ANTC Trasparenza - Il Responsabile della trasparenza e gli altri soggetti responsabili della pubblicità dei documenti amministrativi
  • ANTC Trasparenza - La trasparenza come misura di prevenzione dei fenomeni corruttivi
  • ANTC Trasparenza - Le responsabilità derivanti dalla normativa anticorruzione e trasparenza
  • DirPrivacy - I soggetti coinvolti nel trattamento dei dati personali
  • DirPrivacy - I dati personali e le attività di trattamento
  • DirPrivacy - Le basi di liceità del trattamento, finalità e informative privacy
  • DirPrivacy - I diritti degli interessati
  • DirPrivacy - Le misure di sicurezza e la violazione dei dati personali
  • CCNL - Il nuovo Ordinamento Professionale
  • CCNL - Il sistema delle Relazioni Sindacali
  • CCNL - Il Rapporto di lavoro
  • CCNL - Il Trattamento economico
  • Definizione, requisiti e motivi per l'ingresso, formalità - parte 1
  • Definizione, requisiti e motivi per l'ingresso, formalità - parte 2
  • Definizione, requisiti e motivi per l'ingresso, formalità - parte 3
  • Definizione, requisiti e motivi per l'ingresso, formalità - parte 4
  • I minori: quadro giuridico complessivo e tutela
  • CDS - Le modifiche apportate con la L. 120/2020 e con la L. 156/2021
  • CDS - Titolo I (Principi generali) e Titolo II (Costruzione e tutela delle strade)
  • CDS - Titolo III (Dei veicoli) capi I e II
  • CDS - Titolo III (Dei veicoli) capo III
  • CDS - Titolo IV (Guida dei veicoli e conduzione degli animali)
  • CDS - Titolo V (Norme di comportamento) artt. 140-158
  • CDS - Titolo V (Norme di comportamento) artt. 159-192
  • CDS - Titolo VI (Illeciti previsti dal presente Codice e relative sanzioni) e Titolo VII (Disposizioni transitorie e finali)
  • CDS - I cantieri stradali (art. 21 CdS; artt. 30-43 Reg. CdS; DM 10/07/2002 e DM 19/01/2019)
  • CDS - La revisione dei veicoli (art. 80 CdS)
  • CDS - La guida in stato di alterazione (art. 186, 186bis e 187 CdS)
  • CDS - La patente (artt. 115-136bis CdS)
  • CDS - La circolazione dei veicoli immatricolati all’estero (L. 238/2021)
  • CDS - La micromobilità elettrica (DM 229/2019, L. 178/2020, D.L. 121/2021, D.L. 68/2022)
  • CDS - Fermo e sequestro amministrativo (artt. 213-214ter CdS)
  • CDS - Reati in materia di circolazione stradale (con esclusione della guida in stato di alterazione)
  • CDS - L’assicurazione obbligatoria di RC (art. 193 CdS) e la targa prova
  • CDS - La circolazione delle macchine agricole e operatrici (artt. 57 e 104-106 CdS e artt. 206 e 207 Reg. CdS)
  • CDS - Tempi di guida e dei tempi di lavoro dell’autotrasporto (Reg. (CE) 561/2006; D. Lgs 234/2007; D. Lgs. 144/2008) e il trasporto di merci pericolose su strada (ADR)
  • Depenalizzazione e sistema sanzionatorio amministrativo 1
  • Depenalizzazione e sistema sanzionatorio amministrativo 2
  • Depenalizzazione e sistema sanzionatorio amministrativo 3
  • Depenalizzazione e sistema sanzionatorio amministrativo 4
  • DCst Ordinamento giuridico e Diritto Costituzionale
  • DCst Stato, ordinamento italiano, Costituzione
  • DCst Fonti del diritto: classificazione delle fonti e Costituzione
  • DCst Fonti del diritto: fonti sub primarie e primarie
  • DCst Fonti del diritto: fonti secondarie e consuetudine
  • DCst Il parlamento, il governo, Il Presidente della Repubblica
  • DCst Gli organi ausiliari
  • DCst Il sistema delle autonomie locali: la Riforma del Titolo V, le Regioni
  • DCst Il sistema delle autonomie locali: Comuni, Province, Città metropolitane. I controlli
  • Concetti di polizia e di Pubblica Sicurezza in relazione con la Polizia Locale
  • La polizia giudiziaria
  • La normativa sulle armi
  • La normativa sulle droghe
  • Gestione e disciplina del rapporto di lavoro del personale della PL 1
  • Gestione e disciplina del rapporto di lavoro del personale della PL 2
  • Infortunistica Stradale - Incidenti Stradali
  • Infortunistica Stradale - Polizia Stradale, Comportamento in caso d’incidente e sanzioni
  • Infortunistica Stradale - L’attività di polizia su incidente stradale
  • Infortunistica Stradale - I Rilievi
  • Infortunistica Stradale - Le dichiarazioni
  • La Polizia Locale - Inquadramento
  • Legge Quadro sulla Polizia Municipale
  • I compiti della Polizia Locale
  • TUEL - Ordinamento Istituzionale
  • TUEL - I soggetti
  • TUEL - Legge 7 aprile 2014 n. 56
  • TUEL - Titolo III – Organi
  • Concetto di polizia e sue declinazioni
  • Inquadramento della Polizia Commerciale e sua definizione
  • Definizione di commercio, imprenditore e sue declinazioni
  • L. 443/85 - Legge-quadro per l´artigianato
  • D. Lgs. 228/01 - Orientamento e modernizzazione del settore agricolo
  • D. Lgs. 114/98 - Riforma della disciplina relativa al settore del commercio – parte 1
  • D. Lgs. 114/98 – Riforma della disciplina relativa al settore del commercio – parte 2
  • Pubblici esercizi e circoli privati
  • L’artigiano alimentare e non
  • Confronto tra pubblici esercizi, circoli privati e laboratori alimentari artigianali
  • Normativa nazionale sulla somministrazione di alimenti e bevande, anche alcoliche
  • Obblighi gestionali: orari e prezzi
  • Obblighi gestionali: divieto di fumo e orari
  • Vendite speciali e sottocosto
  • Tutela del consumatore 1: Codice del Consumo - D. Lgs. 206/2005
  • Tutela del consumatore 2: Codice del Consumo - D. Lgs. 206/2005
  • Tutela del consumatore 3: etichettatura dei prodotti alimentari e non.
  • Definizioni e ambiti della Polizia Sanitaria
  • La polizia ambientale: rifiuti e siti contaminati
  • La polizia ambientale: tutela delle acque e dell'aria
  • PrPn Il sistema del processo penale, i principi, le recenti riforme
  • PrPn I soggetti del procedimento penale e gli atti del procedimento penale
  • PrPn I principi generali sulla prova e i mezzi di ricerca della prova
  • PrPn I mezzi di prova
  • PrPn Le misure precautelari
  • PrPn Le misure cautelari
  • PrPn Le indagini preliminari e l’investigazione difensiva
  • PrPn L’udienza preliminare e il giudizio di primo grado
  • PrPn I procedimenti speciali parte 1 (il giudizio abbreviato; l’applicazione pena su richiesta delle parti -Patteggiamento-)
  • PrPn I procedimenti speciali parte 2 (Giudizio immediato, direttissimo; procedimento per decreto; focus: oblazione; sosp. Proc. con messa alla prova)
  • PrPn I principi generali sulle impugnazioni; l’appello
  • PrPn Il ricorso per Cassazione; le impugnazioni straordinarie
  • CARP Riforma del sistema sanzionatorio penale
  • CARP Riforma del processo penale 1: Processo penale telematico, partecipazione a distanza, notificazioni e controllo sulle perquisizioni
  • CARP Riforma del processo penale 2: Criteri priorità trattazione notizie reato, iscrizione coatta, termini indagini preliminari, identificazione indagato, archiviazione e improcedibilità
  • CARP Riforma del processo penale 3: Rimendi vizi imputazione, giudizio sentenza non luogo a procedere, costituzione parte civile processo in assenza, modifiche riti speciali
  • CARP Riforma del processo penale 4: Udienza predibattimentale, giudizio dibattimentale, presentazione appello, giudizio appello, rinvio pregiudiziale C. Cassazione
  • CARP Riforma del processo penale 5: La Giustizia Riparativa
  • Vig-Ed Evoluzione della normativa pre-DPR 380/2001
  • Vig-Ed DPR 380/2001: Disposizioni generali
  • Vig-Ed Titoli abilitativi: Attività libera, Permesso di Costruire, SCIA
  • Vig-Ed Titoli abilitativi: super-SCIA, CILA. Ulteriori previsioni dei Titoli II e III Parte I del DPR 380/2001
  • Vig-Ed Vigilanza e responsabilità: Parte I, Titolo IV, Capo I DPR 380/2001
  • Vig-Ed Violazioni e sanzioni
  • Vig-Ed Normativa tecnica per l’edilizia: DPR 380/2001, Parte II (Antisismica)
  • Vig-Ed Tutela dei beni culturali e del paesaggio (Paesaggistica)
  • Vig-Ed Alcuni strumenti informatici utili ai controlli edilizi
  • Vig-Ed Controlli sui cantieri

I docenti del corso:

Assegnista di ricerca in diritto penale presso la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa. Dopo aver conseguito la laurea magistrale in giurisprudenza presso l’Università di Pisa e il Master in scienze giuridiche presso la Scuola Superiore Sant’Anna ha recentemente concluso il suo dottorato di ricerca in diritto penale. Oltre ad aver svolto svariate esperienze internazionali ( New York University, Duke Law School, Harvard Law School, Università di Oslo, Università Torcuato di Tella di Buenos Aires, etc.), ha insegnato e tenuto corsi di formazione presso prestigiosi centri come la SNA (Scuola Nazionale dell’Amministrazione), ENAC (Ente Nazionale per l’Aviazione Civile) e CEPOL (Agenzia dell'Unione europea per la formazione delle autorità di contrasto). Si occupa di temi di diritto penale dell’economia (corruzione/corruzione transnazionale, criminalità organizzata, reati dei colletti bianchi), con uno specifico focus di ricerca autonomo inerente il diritto penale e le questioni di genere.
Avvocato penalista, del foro di Bologna, componente dell’Osservatorio carcere della Camera penale di Bologna “Franco Bricola”. Laureato con lode all’Alma Mater Studiorum Unibo, con tesi in procedura penale. Docente di diritto con esperienza in scuole superiori e in corsi di preparazione all’esame di abilitazione alla professione forense. Autore di articoli di diritto e procedura penale.
È avvocato amministrativista abilitato al patrocinio presso la Corte di cassazione e le altre giurisdizioni superiori italiane (Consiglio di Stato, Consiglio di Giustizia Amministrativa per la Regione Siciliana, Corte Costituzionale) ed europee (Corte di Giustizia UE, Corte Europea dei diritto dell'Uomo). Co-fondatore e senior partner di studio legale con sedi a Catania, Roma e Milano, è consulente in materia di privacy per grandi aziende private ed enti locali e commissario di gara negli appalti pubblici in qualità di esperto giuridico selezionato da ANAC e da Urega Sicilia. La sua passione per i temi della digitalizzazione della PA e dell’informatica giuridica gli è valsa nel 2005 la nomina a componente del Gruppo di Studio istituito presso il Ministero Innovazione e Tecnologie per la revisione del Codice dell'Amministrazione Digitale. Inoltre, nell'ottobre 2009 è stato nominato dalla I Commissione Legislativa Affari Istituzionali dell'Assemblea Regionale Siciliana come coordinatore di un pool di esperti, per l'esame e la redazione del disegno di legge regionale di semplificazione e digitalizzazione del procedimento amministrativo. Nel 2016 ha partecipato, su invito della Commissione I Affari Costituzionali della Camera dei Deputati, ai lavori di consultazione sulla bozza di decreto legislativo di modifica del Codice dell'Amministrazione Digitale, poi approvata con D.Lgs. n. 179 del 26 agosto 2016. E' autore e curatore di numerose monografie giuridiche e svolge docenze universitarie, attività didattica e di formazione per PA e imprese. È docente e consulente Formez e svolge docenze per il personale della PA nelle materie del diritto amministrativo e in particolare di appalti pubblici, e-Government, protocollo informatico, firma digitale e procedimento amministrativo digitale.
Ha esperienza ventennale nella Pubblica Amministrazione in ambito amministrativo e organizzativo; attualmente è incaricata di Posizione Organizzativa/Responsabile di supporto giuridico-amministrativo presso la Direzione Generale di Roma Capitale. Esperta di Diritto Amministrativo, Ordinamento e Legislazione Autonomie Locali, Statuto e Regolamenti Roma Capitale, Pubblico Impiego, Codice degli Appalti e TUEL, collabora da anni con diversi Istituti di formazione in qualità di docente per i concorsisti della P.A. Laureata in Scienze politico-economiche presso l’Università La Sapienza di Roma, ha poi conseguito il Master universitario II livello in “Economia Pubblica e del Welfare – MEP - indirizzo in economia del Welfare e delle Pubbliche Amministrazioni” e “Geopolitica e Sicurezza Globale” presso lo stesso Ateneo.
Si è laureato in Scienze politiche all'Università di Firenze. Dal 2001 fa parte, prima come agente poi come Specialista di vigilanza (ispettore cat. D), della Polizia municipale, prima a Pistoia e attualmente a Sesto Fiorentino. A Pistoia ha fatto parte dell'Ufficio infortunistica e Polizia Giudiziaria della Polizia Municipale; attualmente è in forza come ispettore al nucleo Pronto Intervento della Polizia Municipale di Sesto Fiorentino. Da anni svolge docenze presso varie agenzie formative in corsi relativi ad alcuni argomenti del Codice della Strada, e in corsi di formazione per preposti e lavoratori, addetti alle attività di pianificazione, controllo e apposizione della segnaletica stradale destinata alle attività lavorative che si svolgono in presenza di traffico veicolare (DM 22.01.2019).
Attualmente è Dirigente U.O. “Regioni ed Autonomie Locali” presso ARAN - Agenzia per la Rappresentanza Negoziale per le pubbliche Amministrazioni È stata componente del Comitato di settore del Comparto Autonomie Locali per l’avvio della negoziazione contrattuale 2016 su designazione dell’Upi (Unione province italiane). Laureata in Giurisprudenza, è entrata nella pubblica amministrazione come Capo Servizio dirigendo il Servizio Personale, Contratti, Contenzioso e Assicurazioni del Comune di Comacchio, da cui è passata poi al Consorzio Parco Regionale del Delta del Po come Responsabile Finanziario. Infine il passaggio alla Provincia di Ferrara come dirigente Responsabile del Servizio Gestione Risorse Umane, con delega prima agli Affari Istituzionali e in seguito anche Legali. E’ autrice di pubblicazioni monografiche sul pubblico impiego; ha collaborato con la testata Leggi d’Italia del gruppo Wolter Kluwer ed è stata per anni curatrice di una rubrica sul mensile Human Capital e la rivista HC on line edite da EDK Editore      
Attualmente è Vice Responsabile di un Reparto Territoriale della Polizia Locale di Bologna composto da 37 agenti e 3 ufficiali. Si occupa principalmente di Polizia di prossimità, Polizia Urbana, Polizia Edilizia, Infortunistica Stradale, Pronto Intervento, Tutela Minori, Anagrafe, Polizia Giudiziaria, polizia commerciale e controllo Mercatale. Dal 2017 è ufficiale appartenente anche all’Unità speciale tutela soggetti deboli della P.L. di Bologna. Dal 2008 è docente interno della Polizia Locale di Bologna e della Scuola Interregionale di Polizia Locale di Modena per le materie di Commercio, Pubblici Esercizi, Circoli e Tutela del consumatore. In servizio dal 1998 come agente e dal 2003 come Ufficiale presso la Polizia Locale di Bologna, è laureato in Scienze delle attività giudiziarie e penitenziarie presso l’Università di Modena. Fino al 2010 ha ricoperto il ruolo di Vice Responsabile del Reparto Polizia Amministrativa della Polizia Locale di Bologna, poi dal 2010 al 2012 ha ricoperto il ruolo di Comandante della Polizia Locale di Granarolo dell'Emilia. Nel 2011 assume il ruolo di Comandante anche della Polizia Locale di Budrio (Bologna), avviando la fusione dei comandi.
È avvocato iscritto al Foro di Modena ed esercita la professione legale fornendo assistenza giudiziale e stragiudiziale per questioni attinenti al diritto amministrativo. È dottore di ricerca in diritto amministrativo presso il Dipartimento di Giurisprudenza di Alma Mater Studiorum – Università di Bologna. Della stessa materia è docente presso la Scuola di specializzazione delle professioni legali dell’Università di Modena e Reggio Emilia. Presso il Dipartimento di Giurisprudenza dello stesso Ateneo collabora come membro della commissione d’esame e svolge attività didattica e di tutoraggio per la cattedra di “Diritto amministrativo II” e “Diritto pubblico delle Authorities”. È autore di articoli scientifici ed è intervenuto in diversi seminari su tematiche attinenti i servizi pubblici locali.
Presta servizio da circa 20 anni nella Polizia Locale, da diversi anni come Ufficiale, funzione che ricopre attualmente con funzioni di responsabilità all'interno di una Unità Operativa. Ha esperienza pluriennale nell’ambito di diverse attività, in particolare polizia amministrativa, giudiziaria ed infortunistica stradale. Laureatosi in scienze giuridiche con specializzazione in operatori di pubblica sicurezza presso l’Università di Modena e Reggio Emilia con la specializzazione di Operatore di Pubblica Sicurezza, ha successivamente conseguito i Master in Politiche della Sicurezza e Polizia Locale e in Sicurezza e prevenzione nell'ambiente di lavoro presso l’Università di Bologna. Da circa 10 anni svolge attività di formatore e docente in diverse città d'Italia, in corsi rivolti a personale delle Forze di Polizia e a candidati a concorsi pubblici per la Polizia Locale.
Attualmente è funzionario istruttore direttivo e controller di gestione presso la struttura di supporto all’attività del Consiglio Comunale del Comune di Rimini. Laureato in Giurisprudenza presso l’Università degli studi di Bologna, ha conseguito un master in Scienze Amministrative e una laurea specialistica in Scienze politiche, Governo delle regioni e degli enti locali presso l’università degli studi di Urbino. Presso la Corte d’Appello di Bologna ha infine conseguito l’abilitazione all’esercizio della professione forense.
E’ avvocato del Foro di Bologna, figlia di un Sostituto Commissario della Polizia di Stato. Ha ottenuto la specializzazione biennale presso la Scuola Superiore per le professioni legali (corso magistratura) con tesi sperimentale in diritto penale tributario. Dal 2009 al 2011: docente di diritto penale internazionale per il Progetto internazionale Mun Italia, presso le sedi Onu di New York. Dal 2011 a oggi: docente di diritto penale al Master “Gestione e riutilizzo di beni e aziende confiscati alle mafie Pio La Torre” presso Università di Bologna, Facoltà di giurisprudenza. Dal 2011 ad oggi: cultore di diritto penale presso l’Università degli Studi di Bologna. Dal 2013 svolge docenza per i corsi di Istituto Cappellari.

Scheda corso

ente banditore: Enti Locali

materie: 21

lezioni: 171

Prezzo: 390,00 €

Prezzo EX Allievo: 350,00 €